Àrhat Teatro

Teatro e disabilità

Incanto di farfalle

Con gli ospiti e gli utenti del CDD della Fondazione "Conti Calepio"

...Ed ora... eccoci qui...

Con gli ospiti e gli utenti della RSD della Fondazione "Conti Calepio"

(due esperienze di teatro con la disabilità grave,
dai tratti di assoluta unicità)

Percorso laboratoriale e coordinamento registico di Pierluigi Castelli (Árhat Teatro)

12 aprile 2013 ore 19,30
Presso Sala Teatro di Tagliuno (BG)

Ingresso libero

Locandinadi "Spettacolo e disabilità"

Fotografia: un momento dell'iniziativa.

Sono trascorsi 3 anni esatti dal marzo 2010 quando, per la prima volta, dopo un lungo tempo di lavoro, si è mostrata in pubblico una testimonianza/spettacolo realizzata con gli utenti e gli operatori del CDD (Centro diurno disabili) di Castelli Calepio.
Già allora dicevamo che ci si era tenuti ben lontani dai ritmi tipici dei percorsi teatrali che "impongono" di avere costantemente "nuovi prodotti" da mostrare.
Ben altre erano ed hanno continuato ad essere le motivazioni per cui il teatro è stato inserito in un contesto di disabilità grave e, se mai ce ne fosse bisogno, basterebbero questi tre anni a dimostrarlo.
Dopo quella esperienza, il percorso ha ripreso all'interno di un laboratorio in cui si è tornati a "interrogare" nuovamente le possibilità dei corpi di ciascuno di lasciar emergere segnali, di porsi come centri di relazioni possibili, di costruire immagini, di lanciare sonorità alla ricerca di intrecci capaci "di dire", di esprimere sentimenti, "di toccare" da vicino chi sa porgere con attenzione e sensibilità lo sguardo e l'orecchio per incrociare inattesi momenti di incanto profondo, fatti di assoluta semplicità e di grande credibilità.
In questa logica ho lavorato in questi altri tre anni con utenti ed operatori, allargando il laboratorio, su richiesta del coordinamento del Centro, anche ad utenti e operatori della RSD (Residenza Sanitaria Disabili).

Ora, insieme, abbiamo avvertito che era giunto il momento di incrociare di nuovo altri sguardi oltre il laboratorio, di incontrare altre persone, altri spettatori, che non siano in cerca della solita storia o storiella di cui sono pieni i palcoscenici e dove troppo spesso la disabilità è sì al centro, ma di azioni sceniche condotte di fatto da altri. E dunque abbiamo "inanellato" una serie di azioni, di suoni e parole (sì, anche di parole), di piccoli gesti, di squarci di immagini allusive, di micro e macro espressioni dei visi, di elementi che hanno sorpreso noi stessi durante i mesi di lavoro, per dare "corpo scenico" e corale (quello che definiamo teatrale) a tutti i corpi e alle loro manifestazioni, emerse man mano al di là di ogni finzione.

Questo è stato il compito mio nel condurre prima il processo laboratoriale e poi nel coordinare e com-porre le gemme che in esso sono sbocciate per giungere alla realizzazione delle due nuove testimonianze/spettacolo che, con grande soddisfazione e orgoglio presentiamo:

"Incanto di farfalle" con il CDD e
"…Ed ora…eccoci qui" con la RSD.

Piccole citazioni d'autore e/o brevi frasi di raccordo, unite a musiche di particolare suggestione e che ci hanno sempre accompagnato, nonché ad alcune "sorprese di luce", tessono un filo possibile di lettura perché la testimonianza "possa volare con ogni spettatore" senza mai oscurare il lavoro espressivo di ciascun utente e/o operatore. Un grazie sentito a quanti hanno reso possibile questo cammino, dalla Dirigenza della Fondazione Conti Calepio al coordinamento del CDD e della RSD, agli operatori. Un pensiero per chi ha condotto e sta ancora conducendo l'esperienza di musicoterapia perché il mio lavoro si è spesso incontrato fecondamente con il suo (pur senza esserci troppo parlati)… fino ad essere ben visibile in alcuni passaggi spettacolarizzati. Un abbraccio a tutti gli utenti con cui si è consolidata una relazione di affetto e di empatia che non ha mancato di sorprendermi.


[Torna all´inizio della pagina.]

Àrhat Teatro
Via Bietti, numero 44
24043 Caravaggio (Bergamo)
Telefono 3474195039
info@arhatteatro.it

Fotografie di Federico Buscarino
Via Suardi, 13
24124 Bergamo

Riprese e montaggio video:
Gigi Corsetti - Multimagine
Via Ghislandi, 51 53
24125 Bergamo

Copyright Àrhat Teatro


[Torna all´inizio della pagina.]