Àrhat Teatro

BEITH-EL

Anteprima/studio definitivo del nuovo spettacolo di Arhat Teatro, presentato sabato 28 maggio 2016 a Calvenzano, in chiusura della Rassegna "Il Teatro racconta", organizzato dall'Associazione Umani Teatri e dall'Amministrazione comunale.
Arhat Teatro ha proposto l'anteprima definitiva di quello che sarà presto il suo nuovo lavoro di sala, ad un pubblico attento e particolarmente coinvolto, nella serata di chiusura dell'importante Rassegna di Calvenzano che ha visto in scena numerosi maestri di livello internazionale ( e ha avuto il privilegio, in una serata, di avere ospiti anche Eugenio Barba e Julia Varley dell'Odin Teatret).

L'anteprima/studio definitivo si fonda su azioni, immagini, canti, suoni, rimandi e suggestioni nati "dall'incontro" con frammenti di "Eliogabalo" di A. Artaud.
Attraverso un rigoroso e cesellato lavoro corporeo dei due attori, in uno spazio scenico particolarissimo che accoglierà gli spettatori e con un montaggio serrato e incalzante, lo spettacolo affronta, con le tecniche più rigorose del teatro-danza che Arhat Teatro ha fin qui sviluppato, alcuni "nodi fondanti" delle radici del pensiero e della strutturazione della storia dell'uomo: il maschile e il femminile, la relazione con il mito e la trascendenza, la difesa e la trasmissione dei Princìpi...

Gli spettatori, dopo alcuni istanti di "intenso silenzio" seguiti alla scena finale, hanno reso omaggio a questo nuovo lavoro di Arhat Teatro con un applauso caldo e prolungato che ha richiamato più volte in scena gli attori.
Si è trattato di una serata "carica di emozioni", densa e ..."intensa", che ci piace riassumere con il pensiero di cui uno spettatore (Andrea Nembrini) ci ha fatto omaggio nel book dove raccogliamo libere impressioni al termine degli spettacoli: "...quando si cerca di rappresentare ciò che "non è presentabile"...ecco che inizia l'OPERA.."

Ora Arhat teatro si dedicherà a portare a compimento il nuovo spettacolo nel suo montaggio definitivo e in una struttura scenica del tutto particolare che sta nascendo "dalle mani" di due amici e preziosi collaboratori presenti in sala a Calvenzano, Rocco Martellacci (Architetto) e Francesca Casati (Scenografa), e che accoglierà gli spettatori.

Vogliamo cogliere qui l'occasione per ringraziare Luciano Moriggi (Umani Teatri), Fabio Ferla (Sindaco di Calvenzano) e la sua Giunta Comunale per aver sostenuto l'operazione di una così impegnativa Rassegna in una "piccola realtà" fattasi polo di attrattiva culturale per diversi mesi.
Un grazie a tutto il pubblico, ai collaboratori "unici" e instancabili che ci hanno seguito e aiutato in questi mesi (ci sia permesso di citare in particolare Grazia Butti e Emilio Riva), agli amici e "consulenti artistici" (vogliamo citare, tra i moltissimi, Velda Noli, Luciana Ricci, Rita Certomà) ...e a tutti... un arrivederci alla "Prima" di "Beith-El" nella nostra sala di Pontirolo Nuovo.

Pubblichiamo alcune foto della serata di presentazione di "Beith-El", opera del "nostro" fotografo ufficiale Giacomo Nuzzo cui va il grazie più sentito.

BEITH-EL

Interpreti:
Samuele Farina e Elena Ranghetti
Ideazione struttura scenica:
Arhat Teatro
Collaborazione e realizzazione struttura scenica:
Francesca Casati (scenografa)
Rocco Martellacci (architetto)
Collaborazione artistica e costumi:
Velda Noli
Fotografia:
Giacomo Nuzzo
Video:
Lorenzo Martellacci
Montaggio e Regia:
Pierluigi Castelli

Immagini

Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso


[Torna all´inizio della pagina.]

Àrhat Teatro
Via Bietti, numero 44
24043 Caravaggio (Bergamo)
Telefono 3474195039
info@arhatteatro.it

Fotografie di Federico Buscarino
Via Suardi, 13
24124 Bergamo

Riprese e montaggio video:
Gigi Corsetti - Multimagine
Via Ghislandi, 51 53
24125 Bergamo

Copyright Àrhat Teatro


[Torna all´inizio della pagina.]